Il Richiamo del Crepuscolo di Marco Davide

Qualche giorno fa ho finito di leggere un libro (o dovrei dire ebook, come si dice nel caso? non sono ancora avvezzo con gli ebook. Diciamo che scrivo libro e basta) che ho apprezzato davvero molto e che è il seguito di una delle trilogie dark-fantasy italiane che mi è piaciuta di più. Sto parlando della “Trilogia di Lothar Basler” scritta da Marco Davide alcuni anni fa. Questo nuovo tomo si intitola “Il Richiamo del Crepuscolo” ed è il primo della nuova trilogia, “La trilogia dell’Estraneo” ed è edito da Delos Books. Avevo apprezzato molto, all’epoca, la trilogia di Lothar Bastler, soprattutto il primo libro. C’era una bella storia, una bella ambientazione, toni molto dark e decisamente horror. E viene tutto ripreso in questa nuova avventura, ci sono alcuni dei personaggi che abbiamo imparato ad amare nei libri precedenti (quelli che sono sopravvissuti!), ci sono nuovi interessanti personaggi, una storia molto articolata e piena di spunti e avvenimenti ed infine c’è una minaccia all’orizzonte che si avvicina. Come scrivevo all’inizio del post ho apprezzato molto questo libro, Marco è diventato molto più bravo, mi sembra, come scrittore, è decisamente maturato. La sua scrittura è diventata anche molto più cruda, ci sono delle scene di tortura che fanno veramente accapponare la pelle (se siete deboli di stomaco… non mangiate prima di leggere quelle scene XD).  Ma non è violenza gratuita, anzi, è quello che ci si aspetterebbe in un medioevo simile al nostro ma per certi versi, per fortuna forse, molto diverso. E’ strano però non ho un personaggio preferito in questo libro, forse perché quello che mi piaceva di più è schiattato alla fine della trilogia precedente. Sono tutti bei personaggi, vivi, soprattutto Mutio, però ecco non c’è nessuno che mi sta veramente simpatico. Forse l’unico difetto del libro, oltre a qualche piccolo errore di battitura e qualche lapsus, è che si capisce esattamente che è il preludio per altri due libri, che si sta mettendo tanta carne a fuoco ma che molte risposte verranno date solo nei prossimi tomi. In fondo l’opera è stata immaginata come trilogia quindi è normale che sia così. Quindi vi consiglio di leggere questo libro che potete trovare in ebook in tutti gli store, però forse è meglio se iniziate dalla prima trilogia per capire per bene tutti i riferimenti (e pure la prima trilogia la potete trovare in ebook edita sempre da Delos). Infine la copertina è bellissima e come per i vecchi libri è opera del bravissimo Marco Labieni.

15252665_10154307749161026_8733945654628072006_o