Spartacus – War of the Damned

E’ da poco iniziata la terza ed ultima stagione di Spartacus, uno dei telefilm che preferisco e che si prepara a lasciarci con un profluvio di sangue e morte. Vi avverto che da questo punto in poi si parte con spoiler e congetture varie, quindi se volete interrompete la lettura già qui! Già da questi primi due episodi finora trasmessi ho notato che questa stagione è diventata ancora più splatter e gore delle precedenti. Per quel che ho potuto vedere finora mi è piaciuto molto il personaggio di Crassus, finalmente un romano diverso dal solito, più capace e intelligente degli altri inetti, su tutti Glaber, che abbiamo visto per ora per romani. Potrebbe ben rivaleggiare con Lentulus Battiatus. Inoltre Crassus, anche se è l’antagonista di questa stagione, è sicuramente uno dei romani, almeno per ora, meno “malvagi” e che rispetta gli schiavi e non sottovaluta affatto Spartacus. Un’altra cosa che mi è piaciuta, e si è vista soprattutto nella seconda puntata, è il fatto che i ribelli non siano tanto diversi dai romani. Hanno infatti ucciso bambini, donne, persone innocenti, minacciano di uccidere una donna incinta, hanno stuprato, hanno fatto, insomma, tutto quello che i romani hanno fatto a loro. Un bel rovescio della medaglia. Un bel modo per far vedere che, forse, gli schiavi saranno liberi ma non sono liberi veramente dal modo di pensare dei romani ritratti in questa serie. Già nella seconda stagione mi stava venendo un certo disgusto per i ribelli, ed ora sta crescendo… Ormai non c’è un personaggio apertamente positivo nella serie… anche Spartacus non riesce ad evitare che i ribelli compiano una strage di innocenti… anche perché forse pur di vendicarsi per la morte della moglie farebbe qualunque cosa. Una cosa che invece continua a non piacermi molto è il fatto che i ribelli sembrano cavalieri Jedi in grado di ammazzare centinaia di romani senza avere nemmeno un graffio… ma immagino che con il proseguimento della stagione questo cambierà. Infatti penso che nessuno dei ribelli sopravviverà alla fine di questa stagione. Come ben dovreste sapere (se avete studiato un po’ di storia a scuola!) la Terza Guerra Servile andò male per i ribelli di Spartaco. Almeno alla fine. Morirono tutti. Quelli fortunati furono seppelliti sotto alcuni metri di terra o bruciati su di una pira… quelli non tanto fortunati finirono impalati e crocifissi. E penso che Spartacus farà proprio questa fine. Sicuramente quello che mi aspetto è la morte di Crixus prima della fine della stagione, molto prima. Così come successo storicamente. Nei prossimi episodi poi vorrei vedere come viene gestito il personaggio di Caesar, per ora, alla prima impressione mi sembra molto interessante, non quanto Crassus però, ma avrà da dire qualcosa, sono sicuro. Per finire spero che l’eredità di Spartacus vada avanti, nel senso che spero che facciano uno spin off su Crasso e Cesare e sulla loro ascesa (e caduta per qualcuno) della Repubblica dopo la fine della Terza Guerra Servile. Concludendo, inesattezze storiche a parte Spartacus rimane una bella e divertente serie da vedere. Mi mancherà quando finirà e spero che quel vuoto venga colmato da un’altra serie con protagonisti i romani.

spartacusWOTD_RebelsCharge_1920x1200