Game of Thrones 2×08

Perdonate il mortale ritardo nel parlare di questo ottavo episodio della seconda stagione di Game of Thrones ma la settimana è stata molto piena. Ormai a due episodi dalle fine di questa stagione è ora di fare un punto, almeno parziale, sulla valutazione che do a questa nuova stagione. E’ sicuramente una season molto positiva, ci sono si alcune scelte che non condivido, ma nel complesso rimane uno dei migliori telefilm dell’anno e che siano mai stati fatti. C’è una critica feroce che alcuni fans dei libri stanno facendo e cioè che questa stagione si sta allontanando troppo dai libri, si prende troppe libertà e fa troppi cambiamenti. Sono parzialmente d’accordo. Perché? Perché comunque è un adattamento, l’adattamento non deve ripercorrere filo per filo il materiale originale, sennò sarebbe un mero copia e incolla. No, deve adattare al meglio il materiale per rendere, in un altro media, le emozioni, il sense of wonder, tutto quello che uno prova leggendo i libri di Martin. E in questo la serie ci riesce benissimo, certo si prendono alcune libertà che anche a me fanno storcere il naso. Il fatto che non ci siano i Reed con Bran e Rickon e soprattutto il fatto che non ci sia Reek insieme a Theon a consigliarlo mi lascia assai contrariato. Questa è una scelta che non condivido ma che capisco. Il problema dei fans è che non si mettono nei panni dei produttori e rimangono fans sfegatati. Adattare i libri di Martin non è facile. Anche se, nel formato del telefilm, si hanno molte ore a disposizione, si deve tagliare qualcosa sia perché troppi personaggi disorientano lo spettatore, sia perché devi dare importanza più ad uno che ad un altro, sia per problemi di budget. Certe battaglie le abbiamo solo intraviste perché il budget del telefilm non è abbastanza da poter garantire la messa in scena di certe, certi personaggi li introdurranno nella prossima stagione perché i produttori temevano che introdurre troppi personaggi nella seconda stagione sarebbe stato deleterio. Altri personaggi sono stati accorpati per lo stesso motivo, altri sono stati sostituiti con qualcuno di più importante. E’ normale che ci siano dei cambiamenti anche perché… che gusto ci sarebbe a vedere un telefilm del genere e a sapere esattamente come avverrà tutto? E’ anche bello essere sorpresi. Certo, come ho detto il fatto che non ci sia Reek toglie molto al pathos e alla storia di Theon e di quel che verrà. C’è una scelta, per esempio, che ha fatto molto discutere, almeno da quel che ho sentito e letto, cioé che Tywin Lannister sia ad Harrenhal e abbia delle scene con Arya. Personalmente ho apprezzato moltissimo quelle scene, sono tra le migliori di questa stagione, abbiamo approfondito molto un personaggio come Tywin, cosa che nei libri non era presente in questo modo. La chimica che c’era tra Arya e Tywin, i loro sguardi, era veramente qualcosa di eccezionale. E se per questo abbiamo dovuto sacrificare Vargo Hoat, chissene frega. Altro esempio, il fatto che alcune cose non avvengano quando sono avvenute nei libri… bella forza, nei libri, spesso, le vicende avvengono in contemporanea ma noi, per forza di cose, leggiamo i vari capitoli uno dietro l’altro… nel telefilm questo non lo possono fare e per lo stesso motivo alcune cose devono essere velocizzate. Comunque parlando degli aspetti positivi della stagione, oltre alle magistrali interpretazione di Charles Dance e Peter Dinklage e degli altri attori, devo dire che le scenografie e la fotografia sono davvero molto belle, i paesaggi del Nord oltre la Barriera battono tutto. E’ tutto o quasi perfetto, gli unici difetti sono che si i metalupi sono grandi ma non li vediamo mai e alcune scelte di tagli e cambiamenti che ho detto. Passiamo all’episodio di questa settimana The Prince of Winterfell. Fantastico come al solito Tyrion (la scena tra lui e Bronn è stata davvero divina) che riesce a fare fessa la sorella, bellissima scena, anche per il sangue freddo del Folletto e per la sua apprensione per Shae. Oltre la Barriera finalmente si smuove qualcosa e ci viene presentato Rattleshirt che è abbastanza terrificante. Jon Snow continua a fare troppo il coglione speriamo che si riprenda perché deve fare tanta strada ancora… Fantastici come sempre i dialoghi tra Arya e Tywin e Jaqen (che resta uno dei personaggi migliori della stagione). Catelyn vince la palma della più odiosa e della più idiota così come nei libri, bravissima l’attrice a rendere il livello di stupidità del personaggio. Ok so che lo fa per le figlie ma è una stupida. Robb finalmente si impalma Lady Talisa per la gioia dei nostri occhi. E non mi dispiace molto che Lady Talisa abbia sostituito l’altra lady di cui si innamorava Robb nei libri. Almeno ci da modo di conoscere già un po’ Volantis. (…. ma non è che era una chicca proprio per chi, come noi, ha letto l’ultimo libro di Martin?) Stupendo il dialogo tra Jaime e Brianne. Si prometto scintille! Come è davvero bello il dialogo tra Davos e Stannis, davvero bello. Comunque bisogna dire che, per quanto abbiamo cambiato certe scene e personaggi, i dialoghi sono proprio presi pari pari dai libri. Infine mi è piaciuto molto il dialogo tra Yara cioè Asha e suo fratello Theon. E Theon fa di nuovo la figura dell’idiota. Evvai! Infine si è rivelata esatta la mia supposizione, alla fine Osha ha fatto tornare i piccoli Stark a Winterfell nella cripta di famiglia… e il Bastardo sta arrivando…

 Immagine presa da qui.