Game of Thrones 2×04

Episodio davvero molto interessante e piacevole, la fanno da padroni il solito Tyrion ma anche Arya e Joffrey che vince la palma come sociopatico della stagione. Tyrion è fantastico nel modo in cui salva Sansa dal quel sadico del nipote e anche di come riesca a circuire Lancel Lannister rendendolo una sua spia in una maniera assolutamente astuta. Ormai l’Imp è diventato l’eroe di questa stagione di Game of Thrones. Che dire invece di Joffrey? E’ sadico e sociopatico al punto giusto ed è interpretato benissimo da Jack Gleeson, si fa odiare proprio al punto giusto! Spero che abbia qualche riconoscimento per la sua fantastica interpretazione. Arya arriva ad Harrenhal rappresentata alla perfezione, l’atmosfera è davvero quella giusta. Mi è piaciuta molto la scena della tortura, so che, comunque, hanno tagliato e scorciato molto della parte di Arya, ma è pur normale perché essendo la serie tv un media diverso dal libro, devono necessariamente cambiare alcune cose. Bisogna anche sottolineare che non ricordo con precisione tutti gli eventi avendo letto i libri tempo fa. Notiamo comunque che Arya inizia ad usare la sua cara cantilena notturna, per così dire. Fantastico poi l’arrivo di Lord Tywin Lannister, davvero interpretato regalmente da Charles Dance. Petyr Baelish poi si conferma un bel personaggio, machiavellico e subdolo. Bello l’incontro tra i due fratelli Stannis e Renly che ormai sono davvero inconciliabili. Davvero horror poi il momento in cui Melisandre, davanti ad uno sconcertato Davos, partorisce l’essere fatto di ombra. Mi sono piaciute anche le scene di Daenerys con il suo arrivo a Qarth e la sua determinazione. Comunque prima di giudicare come abbiano riprodotto Qarth voglio aspettare i prossimi episodi. Per conclude bello il modo in cui hanno rappresentato la battaglia sostenuta da Robb Stark e i suoi contro gli uomini dei Lannister. E sempre belli i “nuovi” metalupi. Sono curioso per il prossimo soprattutto per cosa succederà a Jon oltre la Barriera e ad Arya con i fantasmi di Harrenhal…

 Immagine presa qui.