Chi lotta contro i mostri deve fare attenzione a non diventare lui stesso un mostro. E se tu riguarderai a lungo in un abisso, anche l’abisso vorrà guardare dentro di te.

A me Beppe Grillo non piace, non è mai piaciuto, forse come comico non è male, ma da quando fa il capo-popolo sinceramente non mi piace. Sia per i suoi toni sempre perennemente aggressivi ed incazzosi, sia perché il suo modo di porsi con gli altri politici mi urta molto. Per lui sono tutti feccia, nessuno escluso, se non stanno con lui, se non sono come lui, sono il marcio, fanno parte del Sistema. Sono il Male. Non vi ricorda un po’ quello che dice un certo nostro attuale Presidente del Consiglio? Anzi a ben vedere sia Silvio Berlusconi che Beppe Grillo sono uguali, parlano, agiscono, si comportano allo stesso identico modo. Sono tutto fumo e niente arrosto, sono solo chiacchiere, nessuno li può contraddire, nessuno lì può riprendere perché sennò diventano il nemico. Con questo non voglio dire che le idee di Grillo e le sue battaglie siano tutte sbagliate, anzi molto le trovo giuste e sacrosante, ma io di uno così non mi fiderei manco morto. Prendete ad esempio il vile attacco a Giuliano Pisapia, in uno degli ultimi post del suo blog. che ricordiamo Grillo aveva assicurato che non avrebbe mai potuto vincere (vedete qui). Nel video Grillo definiva Pisapia “una buona persona” ma che non avrebbe mai potuto vincere contro la Moratti. E si è visto poi com’è andata a finire. E quando Grillo si accorge che Pisapia ha vinto perché rappresenta un cambiamento vero rispetto al passato, lo attacca definendolo uno del Sistema, dicendo che lui e la Moratti sono uguali. Pura demagogia. Grillo prima dice una cosa e poi ne dice tutta un’altra che contraddice quello che aveva detto prima, esattamente come Berlusconi. (Insomma alla fine, per Beppe Grillo è valsa la frase “Chi lotta contro i mostri deve fare attenzione a non diventare lui stesso un mostro. E se tu riguarderai a lungo in un abisso, anche l’abisso vorrà guardare dentro di te“).Parlando invece del Movimento 5 Stelle, come per Grillo, ci sono luci ed ombre… sicuramente per certe cose, certe lotte hanno il mio favore, ma come per il loro “mentore” certi loro aspetti mi lasciano perplesso. Molto perplesso. Poi il fatto che hanno appoggiato, a Bolzano, Casa Pound, mi lascia ancora e ancora più perplesso su questo movimento… E soprattutto quest’ultima cosa mi fa pensare che non voterò mai per loro…

Concludo il post con le vignette di Vauro dell’ultimo Annozero, quella su Grillo è davvero molto vera e divertente!