Eretum Comics

E’ un po’ strano scrivere questo post perché non pensavo sarebbe mai successo ma alla fine anche Monterotondo, la mia città, avrà il suo evento incentrato sui fumetti, sul cosplay e su tutto quello che ci gira attorno. Eretum Comics si svolgerà il 6 e il 7 giugno presso lo stadio Fausto Cecconi dalle 10.00 alle 21.00. Ci sarà un contest di cosplay, tornei di videogiochi, gdr e carte e una conferenza con i doppiatori Fabrizio Mazzotta e Giorgio Locuratolo. Trovate, comunque, maggiori informazioni sui vari eventi cliccando qui. Inoltre, cosa davvero buona, l’ingresso è gratuito. Sicuramente ci sarò a scattare brutte foto, data che sono abbastanza negato nell’arte fotografica, e a dare una guardata agli stand. Forse se posso andrò alla conferenza dei doppiatori. Vi ricordo, per chi prenderà il treno, che Monterotondo è collegato a Roma con la linea FR1, e che quindi scenderete allo Scalo e per raggiungere lo Stadio dovrete prendere la navetta del Cotral (o i Rossibus che sono gli autobus “ufficiali” della nostra città). Purtroppo il sabato e la domenica non ce ne sono così tante e vi conviene controllare bene gli orari prima di partire. Il mio consiglio è quello, almeno all’andata se volete arrivare di mattina, di prendere la linea Roma Tiburtina Nomentana del Cotral, che se non sbaglio dovrebbe proprio fermarsi vicino allo Stadio. Questo perché c’è un buco di tre ore sia il sabato che la domenica dalle 9.00 alle 12.00 circa per quanto riguarda i treni. Quindi durante quell’orario non circolano treni sulla FR1. Comunque sul sito di Trenitalia e su quello del Cotral potrete controllare gli orari e i costi del biglietto. Vi lascio la mappa di Google Maps che fa vedere dove si trova lo Stadio Fausto Cecconi.

Volete sapere perché si chiama Eretum Comics? Perché Eretum è il nome di una antica città della Sabina, di epoca pre-romana che a lungo è stata identificata come una versione antica di Monterotondo. Per questo i monterotondesi vengono anche chiamati eretini. Trovate più informazioni, come al solito, su Wikipedia cliccando qui.