Tra Star Trek, Goodreads e “I Sabati dell’Usato”

Sono passati molti mesi dall’ultimo post, purtroppo non ho avuto molta voglia di scrivere nel blog, per quanto alcune volte mi erano venuti degli spunti per scrivere dei post, la cosa non si è mai concretizzata. Oggi complice un po’ di noia ho deciso di scrivere qualcosa che mi ronzava in testa da qualche giorno. Grazie al mercatino dell’usato che si svolge ogni sabato a Monterotondo, chiamato “I Sabati dell’Usato“, ho trovato alcuni libri molto interessanti a poco prezzo.

Sembra una vita fa quando ho scritto l’inizio di questo post, poi tra una cosa e un’altra, è rimasto in bozza. Quando l’ho scritto, all’inizio di marzo, Tigre era ancora vivo. E’ strano pensarlo. La sua morte è stata così improvvisa, così sconvolgente che ancora faccio fatica a capacitarmi di quello che è successo. Comunque volevo parlare di libri e del mercatino dell’usato che si tiene a Monterotondo Scalo ogni sabato. Spesso si trovano cose molto interessanti, oltre ai libri, occasioni davvero d’oro. Io ho trovato molti libri dell’Urania e alcuni vecchi Mammut della Newton Compton, trovo sempre qualcosa da prendere sia libri per mio padre che altre cose per me o i miei nipoti. Ultimate ho fatto incetta di fumetti vecchi soprattutto della Marvel. Si può trovare davvero di tutto, se si riesce a cercare, e se ovviamente si è fortunati. Non è detto, infatti, che uno dei “mercatari” che ci sono un sabato ci sia anche l’altro, anche se ce ne sono molti che ormai sono fissi. Comunque grazie a questo mercatino sto rimpolpando ancora di più la mia libreria e ormai aspetto ogni sabato con trepidazione per vedere se riesco a trovare qualcosa di interessante. Per esempio tra i libri che trovato in una delle mie cacce a “I Sabati dell’Usato” c’è un libro di Star Trek intitolato “Salto nel tempo” (il titolo italiano non mi è piaciuto molto sinceramente, il titolo originale “Ship of the Line” è molto più azzeccato). Sono un Trekkie quindi appena ho visto la copertina con il Capitano Picard non ho potuto far altro che prendere questo tomo edito dalla Fanucci in cui incontriamo il Capitano Bateson della USS Bozeman visto in uno degli episodi che preferisco di TNG “Cause and Effect“. Questo libro si pone come prequel\sequel sia dell’episodio della serie televisiva, sia di “Star Trek Generations” sia di “Star Trek First Contact“. E’ stato un libro molto interessante, che approfondisce il personaggio che abbiamo conosciuto per poco tempo nell’episodio di TNG, scopriamo qualcosa di più della storia della Uss Bozeman, della costruzione della bellissima Enterprise E e di quello che ha fatto la nostra cara crew dell’Enterprise D dopo la distruzione di quest’ultima. E’ stato bello ritornare alle atmosfere di TNG, che IMHO è la miglior serie di Star Trek, quello che ho sempre preferito e che ricordo come miglior affetto. Quella che mi manca anche di più. I nuovo film di Star Trek saranno anche carini ma non hanno il cuore di quello che era Star Trek e soprattutto le serie televisive. Pagherei oro per avere una nuova serie di Star Trek fatta come si deve. Quindi un libro interessante, che presenta Picard e la sua truppa in delle condizioni particolari (che mi hanno ricordato i due episodi, sempre di TNG, intitolati “Chain of Command” anche perché appare pure il cardassiano Gul Madred). Concludo, finalmente, questo posto informandovi che sono passato da Anobii a Goodreadsc’è voluto un po’ di tempo per convincermi ma ormai sono stabilmente passato sul questo “nuovo” (almeno per me) social network!