Mad Dog intervista Eleas

Ti svegli in una specie di teatro, con un palco, la cui pedana si allunga fino ai tavoli. Ti trovi incatenato ad una sedia, proprio nella zona più estrema di questa lunga lingua di legno che, alla fine, si allarga formando una piccola circonferenza in mezzo c’è un palo di acciaio che arriva fino al soffitto. Senti che dagli altoparlanti inizia una canzone degli Era, Ameno. Il sipario si alza. Entra una bellissima donna, tutta curve, una vera top model, nuda che indossa solamente, al collo, un lungo boa viola scarlatto. Le luci sfavillano, ti accecano gli occhi. Appena li riapri, la donna ti sovrasta e fa passare il boa sul tuo collo. La ragazza si mette a ballare avvinghiata al palo. Un lampo ti fa chiudere di nuovo le palpebre. Quando le riapri, al posto della sensuale ballerina c’è Mad Dog. Ti ammicca cercando di essere sexy, sculetta divertito e poi esclama “Manco Dio è così bravo a sculettare su di un palo!” Per tutta risposta un fulmine lo colpisce in pieno. Puoi vedere tutte le ossa che compongono il suo corpo. Ti ricorca una di quelle scene dei cartoni di Hanna & Barbera. Il demone ribelle è bruciacchiato, annerito dove il fulmine l’ha colpito. Il boa carbonizzato si disintegra.
“Che permaloso! Lo sanno tutti che sono più bravo io a sculettare!”
Un altro fulmine colpisce Mad Dog. Dopo il suo aspetto è ancora peggiore. Trema vistosamente.
“Edddd iooooo cheee looo facccio ancheeee vivivincere aaaa ppooopokerr…”
Passano i secondi. Il demone cornuto si guarda intorno preoccupato. Poi fa il gesto dell’ombrello rivolto al soffitto. Un incudine con scritto sopra 500 tonnellate cade sulla sua testa facendolo sprofondare nel pavimento con un urlo agghiacciante. Una figura eterea si avvicina a te, con un gesto delle mani ti libera dalle catene e ti mette 50 € nel taschino della camicia.
“Avevi ragione, avrebbe messo in mezzo la nostra partita a poker.” dice la figura prima di svanire.
Pochi minuti dopo il demone ribelle riemerge dalle macerie.
“Vogliamo iniziare questa cazzo di intervista o aspettiamo che qualcun altro mi butti dell’acido addosso? Iniziamo con la prima domanda, oltre a catto-comunista e schiavizzatore, cosa sei?”

Premettiamo che se fossi rimasto in forma di gnokka nuda sarei stato meglio disposto nei tuoi confronti, e che non ho idea idea di che siano gli Era, ma insomma… chi sono? Boh intanto sono assai più catto che comunista (lo so di dar un dispiacere a valbe), poi sono un tecnico informatico, uno che si appassiona a tante cose, un astrofilo, un suonatore di chitarra, un cantante, un adepto del Culto della Mela Mozzicata, uno juventino (SOB) uno storico, un aspirante (molto aspirante) scrittore, un templare della domenica, e ovviamente un ammazza demoni. Sono un lettore accanito di fantascienza e di fantasy, sono uno che in età adulta ha scoperto grazie ai Giochi di Ruolo il piacere della scrittura.

zzzzzzzzzzzzzzz oh scusa mi sono addormentato al “Premettiamo”. Vabbè tanto di questa domanda non frega niente a nessuno. A nessuno frega chi sei tu…

“Toglici un dubbio. E’ vero che i cattolici hanno un palo di scopa piantato nel didietro? O è solo per problemi di postura che camminano in questo modo?”

No, no hanno la scopa, il problema che non gliel’hanno mica piantata i preti: mediamente è un plugin che piazzano i datori di lavoro per appioppargli compiti aggiuntivi rispetto alle loro mansioni solite.

Mad Dog si infila dei guanti da dottore, facendo quel fastidioso e  tipico suono di plastica che scrocchia. “Procedo all’esame rettale? MUAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHH”

“Come vengono scelti i preti dalla tua Chiesa? Scartate che sembrano buoni e prendete solo i pedofili, gli adulteri, assassini , ecc…?”

Qui sono un po’ indeciso sul come rispondere perché mi piacerebbe risponderti seriamente, parlandoti dei vincoli del diritto canonico nella questione del diventar preti e della “vocazione”. Potremmo dire che da un lato vi sono dei vincoli al rifiuto (cioè se dico di essere chiamato a diventarlo nessuno può provare il contrario non essendo in me, forse in questo potresti dare una mano tu), dall’altro è indubbio che in passato e temo anche nel recentissimo presente, vi siano stati o addirittura vi siano ancora dei gravissimi e inscusabili abusi. Ma il fatto che siano perpetrati da sacerdoti non li rende più o meno odiosi rispetto a un pedofilo qualsiasi, stiamo parlando di malati. Per me sono tutti ugualmente degli schifosi. Al contempo però sarebbe il caso di smetterla di estremizzare, tra i preti ho avuto modo di incontrare tante teste di minchia (si può dire teste di minchia in un’intervista? Non saprei è la prima e credo pure l’ultima che mi fanno), quanti autentici santi. *getta dell’acqua santa addosso a Mad Dog*. Sarebbe come dire che internet è uno schifo perché ci sono i pedofili in rete. Tu la sottoscrivi una simile affermazione?

Tsè acqua santa. Sono immune. Però grazie della doccia. Era da due anni che non mi lavavo.

“E’ vero che il tuo capo è l’Imperatore Palpatine?”

È stato recentemente licenziato per gli evidenti scarsi risultati ottenuti, il potere è tornato all’Nuovo Ordine Templare di cui sono Gran Maestro Autonominato, che si sta occupando di debellare le truppe sicarie della laida Regina Thirrin del regno del Sud. Non posso rivelare per ovvi motivi i piani d’attacco contro il nemico, ma è certo che sarà una splendida carneficina.

Sogna, sogna…

“Mò che non esiste più il Limbo dove avete ricollocato le anime che stavano lì?”

Ha detto che se ne occupa Silvio s’è presentato dal Padreterno dicendo che avrebbe fatto un nuovo miracolo ricollocando un miliardo di limbici. Ma alcuni credono che fosse sotto l’effetto di qualche droga e parlasse di libici, insomma è allo studio una soluzione. Si pensa di istituire dei centri di permanenza temporanei in attesa della verifica di identità, fede, comportamenti in vita, eccetera. Insomma è stata reintrodotta la burocrazia per gestire l’emergenza, pare che Bertolaso sia già in volo.

Io ho trovato la soluzione. Me li sono magnati tutti io! MUAHAHAHHAHAHAHHAHAH

“Penso ti sarebbero piaciute le Crociate. Io c’ero. Dalla parte vostra. Stupri, morte, sangue, cibo, cosa si vuole di più dalla vita? Ma non eravate una cosa pacifica voi cristiani?”

In effetti sono uno dei periodi storici che personalmente preferisco. Non solo per le battaglie. Detto tra noi ritenere che le guerre di religione medievali fossero espressione della fede cristiana mi pare storiograficamente – se non sai la parola tela cerco sul dizionario – una riduzione tragica tanto quanto le carneficine.

L’intento religioso era la maschera con cui nascondere i veri intenti delle crociate, conquista, potere, nuovi mercati, liberarsi dei tanti nobili minori irrequieti. Anche dare qualcosa al popolino da pensare al posto dei veri problemi. Mesà che Bush per una volta ha letto qualcosa che gli è tornato utile…

Quanto alla seconda parte della domanda i cristiani sono una cosa pacifica beati i miti disse Cristo, ma non confondiamo il messaggio di Cristo con alcune contestualizzazioni che estratte dal loro contesto storico sono delle ovvie follie. Le crociate sono la risposta a tutta una serie di problematiche europee se vuoi ti faccio una conferenza, magari è la volta che schiatti di noia. Però visto che c’eri mi dici chi è stato il fetente che ha fatto cadere Antiochia?

Bhe modestamente…..

“Quanti comandamenti hai infranto nella tua vita da peccatore?”

Oh finalmente una domanda interessante… parecchi direi. Diciamo che non ho ucciso, ma mi mancano un certo numero di diotrie… Per il resto la carne è debole, la mia debolissima. Se ti ritrasformi in gnokka te lo dimostro.

Indovina invece quanti ne ho infranti io… pure quelli non scritti ho infranto XD

“Credi che Ratzi sia tanto brutto quanto idiota?”

Ma solo domande di religione? Che palle. Ratzi è brutto? Ratzi è vecchio che è diverso, non ho idea di come fosse a 40 anni onestamente. Sull’idiota mi spiace a costo di sembrare antipatico ma sai che non condivido anzi… *fa un cenno agitando al cielo il suo scudo templare e un nuovo fulmine colpisce il demone cornuto*

Ti faccio notare che del templare resta l’armatura, avevo fame…

“Cosa c’è secondo te dopo la morte?”

Dopo la morte c’è un meraviglioso Regno in cui ognuno di noi avrà 70 Macintosh nuovi al giorno sempre più potenti, sempre più belli, un mondo in cui Berlusconi non scasserà più la uallera un giorno sì e l’altro pure, in cui non dovrò farmi venire barba e capelli bianchi per la tensione nervosa a causa del lavoro, in cui non ci saranno guerre e morte per fame. Dove alle donne sarà espiantato il gene del mal di testa.

Niente vulcano di birra e donnine nude allora per te? Peccato!

“Si fa tanto parlare di Scientology, là quella chiesa del tizio di Top Gun. Ecco per me quelli sono tanto bravi. Farsi pagare per diventare fedeli è davvero da furbi! Che ne pensi?”

Sono d’accordo è da furbi, il problema è che è da coglioni dare via i propri soldi così. Ah e se stai per tirare fuori cose tipo l’8 per mille la differenza sostanziale è che quei soldi me li tolgono comunque con le tasse. Per il resto credo che scientology sia niente più che l’ennesimo e mal riuscito tentativo dell’uomo moderno di cercare le risposte alle domande che albergano nel suo cuore da sempre, solo che le cerca presso degli approfittatori. Una crociatina qui non ci starebbe male… IRI AFFILA LA SPADA!!! NO, NON LA MATITA LA SPADA. NON ME NE FREGA UN CAZZO CHE NE UCCIDE PIU LA MATITA, VOGLIO SANGUE!

Sappia che io li appoggio. Gli scientologisti mi pagano per non mangiarli. Sono saggi…

“Guarda qui e dicci cosa ne pensi…”

Se me la traduci… non capisco l’inglese parlato così bene… capisco che tu sia in circolazione da millenni, ma io ho ancora dei problemi se mi dai il link alla traduzione siciliana o calabrese posso esprimerti il mio parere. Per il resto mi sto attrezzando e se riesco mi iscrivo quanto prima a un corso di inglese.

=_=  Guarda qui, la scena con il senatore…

Il senatore da un’idea di fede assolutamente ridicola… ma è un approccio tipicamente americano, puritano non cattolico…

Credo sia un mio figliastro…

Recentemente un certo pseudo critico di cui sinceramente non bene ricordo il nome, si chiama tipo Cantalamessa, ha detto che il fantasy è tutta monezza… ma allora Moccia cos’è? E sei d’accordo con il termine monezza?

Credo che siamo in un momento di estremo interesse per il fantasy. Intendiamoci non sono affatto convinto che estirperemo i monnezzaroli, ma è un momento in cui ai lettori e agli scrittori è data l’opportunità agli uni di scegliere meglio le loro letture, agli altri di scrivere al massimo delle loro potenzialità le loro opere. Il critico in questione ammise poi di non conoscere il genere e quindi di fatto la sua ignoranza, quindi per converso (lo sai che significa?) la stupidità della sua asserzione iniziale. Il fantasy non è monnezza, ma va detto con onestà intellettuale che non tutto il fantasy italiano è oro. Questo a mio modestissimo avviso per un motivo strettamente commerciale. Il popolo vuole bistecche e gli editori gliele danno, se poi sono di qualità non eccelsa non conta, perché in questo momento il fantasy vende un sacco e questo è ciò che conta, SOLO questo. Ecco se tu mi avessi chiesto quale sia il punto critico in questo momento nella letteratura di genere ti avrei indicato senza tema gli editori.

Poi c’è un tizio che scrive ‘na cosa degli insetti, orribile!

Dici che tanti attaccano il fantasy italiano solo perché attaccare qualcosa scritto da italiani fa fighi? Perché in fondo vi piace criticare ciò che fate con le vostre manine?

In parte è così e sono le critiche più sbracate, il genere che io non sopporto più di tanto. Ma c’è anche gente che esprime pareri estremamente intelligenti sul fantasy italiano, criticando le scelte fatte e ponendo questioni non indifferenti. Di questo più vado avanti più ne sono convinto. L’antitalianismo c’è, c’è sempre stato e sempre ci sarà, ci fu al tempo del Nome della Rosa come ha splendidamente esemplificato la Lipperini, succederà ancora. Però l’importante è saper discernere le opinioni puramente polemiche, da quelle critiche. Per principio mio personale chi fa polemica per il puro gusto di farla lo asfalto, invece di critica con intelligenza portando ragioni solide finisco sempre per apprezzarlo anche se la pensa diversamente da, anzi specialmente se la pensiamo in modo diverso.

E siccome mi piace fare il flame, Strazzu io te devo magnà!!!!

“Una delle tue passioni è Baglioni. Ti piace soffrire vero?”

In realtà veniva usato durante il medioevo per far confessare le streghe e io rinnovo la tradizione, ma non mi limito ad ascoltarlo, sfruttando la mia voce tenorile lo posso cantare in tonalità originale e da qualche anno a ‘sta parte me lo suono pure con la mia meravigliosa chitarra acustica. Comunque lo vedi che sei tanto figo ma ti perdi sull’abc? Baglioni serve per l’acchiappo, è matematico. Specie se sai cantarlo.

Modestamente Baglioni è un mio discendente…

“Cosa ne pensi di me? Il demone più sexy, figo e ganzo che ci sia nell’Omniverso?”

No vabbé io capisco tutto ma questa è follia, sexy ganzo un par di palle, ti sei fatto fare il ritratto da quello sfaticato di Iri e mi ha confidato che che non ha potuto farti dalla vita in giù per mancanza di materiale…

Tu partorirai con dolore per quello che hai appena detto… e tuo figlio sarà un testimone di Geova!

“Il tizio che ha ammazzato Naeel, Gl e Val, lo stesso giorno fa fuori pure te. Il postino ti porta un pacco con dentro una mini bomba atomica. Cosa succede al tuo funerale?”

Farei una cosa separata. Per quelli che vogliono far i tristi e quelli che vogliono ricordarmi come l’allegro fuori di testa che a quasi quarant’anni gioca ancora a fare il finto intellettuale. Quindi dopo la messa tutti a declamare i versi immortali di GL (tanto è schiattato pure lui no?) quelli che vogliono possono dare fondo alle riserve di RU di Val e gli altri per divertirsi possono infilare ragni nella cassa da morto di Naeel. Almeno viene su una festa come si deve. Immagino che alla fine un po’ tutti potrebbero ritrovarsi a cantare Baglioni allegramente.

…Minchia… che pacchia…

Prima di concludere l’intervista, ti faccio vedere alcune foto, ecco o mi dai tanti soldi, ma tanti soldi, o io le mando a Razti il tuo capo. MUAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHH

Ma dico giusto a me vieni a chiedere dei soldi??? *Guarda le foto attentamente, vede Iri andare via quatto quatto. Estrae un lungo spadone medievale intriso di acquasanta e l’immancabile frusta e inizia a rincorrere il demone e frustare Iri con l’altra mano*

Vuoi un altro esame rettale? MUAHHAHAHAHHAHAHAHHAH

L’intervista è finita, va in pace!
AMEN